Visite e Degustazioni

Fuori il castello

All’arrivo nell’area di sosta, vicino al Wineshop aziendale, sarete accolti dal responsabile della wine experience che, sin dalla prenotazione, ha gestito l’accreditamento degli ospiti.
Visite e Degustazioni

Fuori il Castello

All’arrivo nell’area di sosta, vicino al Wineshop aziendale, sarete accolti dal responsabile della wine experience che, sin dalla prenotazione, ha gestito l’accreditamento degli ospiti.
F

ormato il gruppo, inizierà la visita illustrando, durante la passeggiata che vi condurrà all’ingresso del Castello, gli aspetti rilevanti di un terroir caratterizzato da molteplici aspetti microclimatici e di interazione con l’habitat e la biodiversità di Castello di Montepò. Un patrimonio naturale e agricolo in perfetto equilibrio dove l’attività dell’uomo, con rispetto e conoscenza, asseconda e valorizza le  opportunità di un contesto produttivo unico e irripetibile, osservato e studiato per determinare eccellenza qualitativa e conservazione delle caratteristiche che sono alla base di una viticoltura edotta e coerente con  la tradizione enologica di una famiglia che tanto significa per il vino di qualità del nostro paese: i  Biondi Santi.

È

 un susseguirsi di scorci e visuali che lungo il Viale dei cipressi scorrono per essere raccontati  in quattro punti di sosta, sino alla vetta del Castello: l’Uliveta, e poco più in là, la Cantina di vinificazione di Podere Fornace, la Cappella al margine del cancello dell’area del Castello, il Paesaggio antistante l’ingresso nella Corte e il Giardino a gradoni con gli antichi Lecci che fanno la guardia all’antico plesso.  Quattro punti differenti di osservazione e conoscenza da cui scoprire la tenuta, i vigneti diventati leggenda, il bosco e le radure che si rincorrono nell’ampio e mutevole paesaggio collinare di un terroir dai microclimi cangianti e sempre ventilati. Un’isola delle correnti che dal mare giungono a mitigare l’asprezza dell’inverno o a rinfrescare le assolate estati. Qui la Natura è principe e governa le stagioni della raccolta e del riposo, perché ogni tempo è un susseguirsi di attività nei vigneti dell’azienda, dalla pota del legno sino alla vendemmia.

F

ormato il gruppo, inizierà la visita illustrando, durante la passeggiata che vi condurrà all’ingresso del Castello, gli aspetti rilevanti di un terroir caratterizzato da molteplici aspetti microclimatici e di interazione con l’habitat e la biodiversità di Castello di Montepò. Un patrimonio naturale e agricolo in perfetto equilibrio dove l’attività dell’uomo, con rispetto e conoscenza, asseconda e valorizza le  opportunità di un contesto produttivo unico e irripetibile, osservato e studiato per determinare eccellenza qualitativa e conservazione delle caratteristiche che sono alla base di una viticoltura edotta e coerente con  la tradizione enologica di una famiglia che tanto significa per il vino di qualità del nostro paese: i  Biondi Santi.

È

 un susseguirsi di scorci e visuali che lungo il Viale dei cipressi scorrono per essere raccontati  in quattro punti di sosta, sino alla vetta del Castello: l’Uliveta, e poco più in là, la Cantina di vinificazione di Podere Fornace, la Cappella al margine del cancello dell’area del Castello, il Paesaggio antistante l’ingresso nella Corte e il Giardino a gradoni con gli antichi Lecci che fanno la guardia all’antico plesso.  Quattro punti differenti di osservazione e conoscenza da cui scoprire la tenuta, i vigneti diventati leggenda, il bosco e le radure che si rincorrono nell’ampio e mutevole paesaggio collinare di un terroir dai microclimi cangianti e sempre ventilati. Un’isola delle correnti che dal mare giungono a mitigare l’asprezza dell’inverno o a rinfrescare le assolate estati. Qui la Natura è principe e governa le stagioni della raccolta e del riposo, perché ogni tempo è un susseguirsi di attività nei vigneti dell’azienda, dalla pota del legno sino alla vendemmia.


Le degustazioni e gli abbinamenti cibo/vino

CELEBRIAMO
IL VINO

C

elebrare l’amore per il vino è ricercarne l’essenza di una civiltà, antica e nuova, ma fedele ai valori della terra. Castello di Montepò tocca l’anima perché racconta una storia di una famiglia che, al vino, per generazioni, ha dedicato tutta se stessa, diventandone un simbolo di unicità italiana. La bellezza dei luoghi, i profumi del bosco, l’imponenza della rocca, la maestosità del Castello medievale sono il contesto di un incontro tutto da vivere e da ricordare. Sarete accolti con riguardo perché Voi, appassionati winelovers, condividete il valore dell’amicizia. Esperienza e conoscenza sono, insieme, la forza della memoria che riluce del piacere di un legame vissuto con autentica armonia.

GHIBLI

La freschezza del bosco della Tenuta di Castello di Montepò

2 vini: Jet Rosè IGT Toscana e Morellino di Scansano – DOCG.

N.B: nella proposta di degustazione autunno/inverno in sostituzione al JeT Rosè  è inserito in degustazione il vino Braccale di Castello di Montepò.

PRENOTA LA TUA VISITA

TRAMONTANA

La magia dei rossi di Castello di Montepò

3 vini: Jet Rosè IGT Toscana –  Morellino di Scansano – DOCG  – Sassoalloro IGT Toscana.

N.B: nella proposta di degustazione autunno/inverno in sostituzione al JeT Rosè  è inserito in degustazione il vino Braccale di Castello di Montepò.

PRENOTA LA TUA VISITA

MAESTRALE

Quattro vini d’eccellenza di Castello di Montepò

4 vini: Jet Rosè IGT Toscana –  Morellino di Scansano – DOCG  – Sassoalloro IGT Toscana – Schidione IGT Toscana.

N.B: nella proposta di degustazione autunno/inverno in sostituzione al JeT Rosè  è inserito in degustazione il vino Braccale di Castello di Montepò.

PRENOTA LA TUA VISITA


Le Degustazioni e gli abbinamenti Cibo/Vino

C

elebrare l’amore per il vino è ricercarne l’essenza di una civiltà, antica e nuova, ma fedele ai valori della terra. Castello di Montepò tocca l’anima perché racconta una storia di una famiglia che, al vino, per generazioni, ha dedicato tutta se stessa, diventandone un simbolo di unicità italiana. La bellezza dei luoghi, i profumi del bosco, l’imponenza della rocca, la maestosità del Castello medievale sono il contesto di un incontro tutto da vivere e da ricordare. Sarete accolti con riguardo perché Voi, appassionati winelovers, condividete il valore dell’amicizia. Esperienza e conoscenza sono, insieme, la forza della memoria che riluce del piacere di un legame vissuto con autentica armonia.

  • GHIBLI

    La freschezza del bosco della Tenuta di Castello di Montepò

    2 vini: Jet Rosè IGT Toscana e Morellino di Scansano – DOCG.

    N.B: nella proposta di degustazione autunno/inverno in sostituzione al JeT Rosè  è inserito in degustazione il vino Braccale di Castello di Montepò.

    PRENOTA LA TUA VISITA

  • TRAMONTANA

    LA MAGIA DEI ROSSI DI CASTELLO DI MONTEPÒ

    3 vini: Jet Rosè IGT Toscana –  Morellino di Scansano – DOCG  – Sassoalloro IGT Toscana.

    N.B: nella proposta di degustazione autunno/inverno in sostituzione al JeT Rosè  è inserito in degustazione il vino Braccale di Castello di Montepò.

    PRENOTA LA TUA VISITA

  • MAESTRALE

    QUATTRO VINI D’ECCELLENZA DI CASTELLO DI MONTEPÒ

    4 vini: Jet Rosè IGT Toscana –  Morellino di Scansano – DOCG  – Sassoalloro IGT Toscana – Schidione IGT Toscana.

    N.B: nella proposta di degustazione autunno/inverno in sostituzione al JeT Rosè  è inserito in degustazione il vino Braccale di Castello di Montepò.

    PRENOTA LA TUA VISITA

Visite e degustazioni

Vivere il vino a Castello di Montepò è un’esperienza davvero particolare, sin dall’arrivo al punto di accoglienza, da cui prende il via la visita della Tenuta della famiglia e del Castello che, oltre ad essere il cuore produttivo dell’azienda, è anche la dimora di Jacopo Biondi Santi.

Dentro il Castello

Varcata la soglia di Castello di Montepò, si comprende interamente la magia del luogo.

Ospitalità e competenza

Sul lato ovest della corte del Castello insistono gli ambienti di affinamento, sviluppati su due diversi livelli.

La Sala Degustazione

Sul lato est della Corte del Castello, sotto il portico, si apre la grande Sala di degustazione dove si celebrano i vini di Castello di Montepò.

Visite e degustazioni

Vivere il vino a Castello di Montepò è un’esperienza davvero particolare, sin dall’arrivo al punto di accoglienza, da cui prende il via la visita della Tenuta della famiglia e del Castello che, oltre ad essere il cuore produttivo dell’azienda, è anche la dimora di Jacopo Biondi Santi.

Dentro il Castello

Varcata la soglia di Castello di Montepò, si comprende interamente la magia del luogo.

Ospitalità e competenza

Sul lato ovest della corte del Castello insistono gli ambienti di affinamento, sviluppati su due diversi livelli.

La Sala Degustazione

Sul lato est della Corte del Castello, sotto il portico, si apre la grande Sala di degustazione dove si celebrano i vini di Castello di Montepò.

CASTELLO DI MONTEPÒ

INFO UTILI

Tutte le indicazioni per visitare e acquistare il vino al Castello di Montepò.

Tel: 3455730272
Mail: visite@castellodimontepo.it

CASTELLO DI MONTEPÒ

INFO UTILI

Tutte le indicazioni per visitare e acquistare il vino al Castello di Montepò.

Tel: 3455730272
Mail: visite@castellodimontepo.it

Seguici su instagram
Castello di Montepò – Jacopo Biondi Santi